Connect with us
Online Retreat Weeks
(3) Terza settimana di ritiro

Reflections for the week

JRS ritiro on-line: Giorno 16 – Le lagrime di chi soffre
martedì, novembre 16, 2010
Bruxelles, 16 novembre 2010 – Era trascorso appena un mese da quando avevo cominciato le visite al centro di detenzione 127 presso l’aeroporto di Bruxelles. Mi ricordo del sorriso allegro di Amine che gli illuminava il volto nonostante quello che aveva passato…
Segue >>

JRS ritiro on-line: Giorno 17 – Con Gesù crocifisso, accompagnare il popolo tamil sofferente
mercoledì, novembre 17, 2010
Colombo, 17 novembre 2010 – Inizio 2009, una domenica mattina sono schizzato fuori di casa con lo spazzolino da denti ancora in mano. Avrei dovuto celebrare la Messa domenicale delle 6,30 del mattino in una chiesa lì vicino. Improvvisamente l’artiglieria dell’esercito nazionale ha cominciato a sputare fuoco, per cui mi sono riparato in tutta fretta, insieme a numerosi altri tamil, in un bunker. Quando finalmente ne sono uscito, intenzionato a dedicarmi alla lettura del breviario, erano già le 9. In genere la mia giornata è tutta pianificata, ma quel giorno sono state le granate a decidere quando ci saremmo alzati, lavati, quando avremmo celebrato l’Eucaristia, quando avremmo mangiato, saremmo tornati a dormire.
Segue >>

JRS ritiro on-line: Giorno 18 – Il Dio nascosto
giovedì, novembre 18, 2010
Lilongwe, 18 novembre 2010 – All’inizio del 2006, il mio Provinciale gesuita mi ha mandato a lavorare con i rifugiati nel Malawi come direttore di progetto. Dopo qualche mese, alcuni rifugiati del campo mi hanno chiesto se, come gesuita, li avrei accompagnati spiritualmente. Ho detto prontamente di sì. Un paio di settimane più tardi stavamo programmando le celebrazioni per la Settimana Santa, e i rifugiati mi hanno pregato di rimanere con loro nel campo perché desideravano che le funzioni si svolgessero la sera. Ho accettato, e sono rimasto nel campo per tutta la Settimana Santa. In questo breve soggiorno lì ho cominciato a sentirmi profondamente legato a questo gruppo di rifugiati che avevano vissuto indicibili traversie, vedendolo come una comunità da cui era nata una singolare narrativa della passione e morte di Cristo.
Segue >>

JRS ritiro on-line: Giorno 19 – Un’advocacy compassionevole
venerdì, novembre 19, 2010
Roma, 19 novembre 2010 – Una sera del marzo 1996, stavo pregando silenziosamente in una delle chiese del campo di Kakuma, nel Kenya, dove a quel tempo lavoravo. È entrata una giovane rifugiata sudanese e mi si è seduta accanto. Siamo rimasti lì un bel po’, godendo insieme di quel silenzio. L’unica luce nella chiesa era data da sottili raggi di sole che filtravano attraverso la paglia del tetto. Da allora la giovane rifugiata di nome Christine ed io siamo buone amiche.
Segue >>

JRS ritiro on-line: Giorno 20 – Gesù continua a morire ogni giorno
sabato, novembre 20, 2010
Caracas, 20 novembre 2010 – La storia di Maria. Ero in visita, un pomeriggio, nella casa della signora Maria, profuga colombiana che vive in un quartiere di Soacha, popoloso comune a Sud di Bogotá, meta di migliaia di profughi. A un certo punto guardò l'orologio e si innervosì. Erano le cinque del pomeriggio.
Segue >>